A tutti gli iscritti,

 

Servizi per infezione da Sars-Cov2 in FarmaciaTorniamo su questa tematica molto delicata.
Afant Arezzo non è contraria alle nuove mansioni che ci vengono chieste ed è consapevole del riconoscimento del ruolo sanitario che queste portano con sé, sia per il farmacista che per la farmacia come presidio del sistema sanitario nel territorio, in un momento così difficile e urgente del controllo della pandemia.
Vorremo invitare però tutti alla riflessione e a valutare come tanti aspetti non siano chiari, soprattutto sul piano contrattuale che non prevede ancora queste nuove mansioni; questo porta con sé diversi dubbi sui profili di responsabilità.
Infatti, al momento, l’adesione del singolo farmacista per tali incarichi è su base volontaria.
La nostra associazione è intervenuta in merito alla questione di tutele e sicurezza presso gli enti preposti e ne abbiamo già ampiamente informato gli iscritti. Anche l’associazione nazionale farmacisti non titolari Conasfa ha scritto una lettera a Federfarma a Fofi e chiesto un incontro al Ministro della Salute Speranza.
La riflessione è ancora aperta.

  

Sintesi assemblea sindacale 6 Maggio 2021Nelle ultime due settimane i sindacati confederati hanno incontrato sia Federfarma che Assofarm. In occasione di questi incontri preliminari si è evidenziato in particolare il mancato coinvolgimento delle rappresentanze dei dipendenti nel confronto col Ministero e con le Regioni riguardo ai protocolli sui nuovi servizi e di come a chi lavora alle stesse condizioni economiche e normative del 2013 possa venire richiesta una netta espansione delle mansioni professionali e dei rischi (anche legali) correlati.
In particolare il 6 Maggio c’è stata un’assemblea di Filcams Cgil e UilTuCS aperta a tutti i collaboratori delle farmacie private e pubbliche.
I rappresentanti sindacali hanno detto che si sono riaperte le contrattazioni dopo un lungo periodo di stallo, c’è interesse in questo senso da parte delle associazioni datoriali, considerando l’attuale momento in cui viene chiesto ai farmacisti un ruolo attivo nella gestione della pandemia.
Sono in programma altri incontri a cadenza settimanale, in particolare tra le rappresentanze delle farmacie private, in ciascuno dei quali verrà discusso un tema.
Si è già cominciato a trattare l’aspetto della sicurezza nei luoghi di lavoro alla luce anche delle nuova situazione di emergenza, ipotizzando la possibilità di creare dei comitati Covid costituiti da rappresentati di tutte le categorie, per controllare e verificare che nelle farmacie vengano rispettati tutti i protocolli di sicurezza previsti.
Nei prossimi incontri sarà affrontato in particolare il problema delle tutele, uno degli obiettivi principali dei sindacati. Si è affermato come i nuovi servizi (in particolare la vaccinazione) possono essere sì uno sviluppo della professione in direzione europea, ma anche come possono rilevarsi potenzialmente rischiosi. Proprio per questo vanno gestiti bene attraverso la contrattazione garantendo le dovute tutele e un adeguato percorso formativo che consenta di acquisire nuove competenze.
Altri aspetti importanti in discussione saranno comunque la retribuzione, considerando anche la lunga vacanza contrattuale, il potenziamento della farmacia dei servizi e delle modifiche normative di questi mesi come anche del giusto riconoscimento professionale, aspetto su cui il sindacato sta lavorando alla luce del ruolo sanitario richiesto, particolarmente importante in questo momento e già parzialmente svolto dalla categoria.
Vi terremo aggiornati sull’evolversi della situazione e sulle prossime assemblee sindacali.

Sondaggio tra gli iscritti

Come già comunicato nell’ultima assemblea di Afant vorremmo raccogliere tra i nostri associati una serie di domande (aspettative, esigenze, richieste) da presentare ai consiglieri del nostro Ordine professionale per aver maggior coinvolgimento e sentirlo più vicino alle esigenze dei propri iscritti.
Invitiamo tutti ad inviarci per mail o whatsapp gli eventuali contributi.

Progetto Probiotici

Dando un seguito al corso di aggiornamento organizzato a Febbraio dalla nostra associazione, abbiamo deciso di lavorare a questo progetto in collaborazione con i nostri iscritti. L’obbiettivo è quello di avere una guida su attività ed efficacia dei ceppi di probiotici più rappresentativi presenti negli integratori/farmaci così da poter essere utile nel nostro lavoro di consiglio al banco.

Progetto Mimosa

Ricordiamo che tale progetto è portato avanti da tempo da “Farmaciste Insieme” associazione che vuolesensibilizzare sul tema della violenza sulle donne. Quest’anno l’iniziativa ha avuto un carattere nazionale ed è stata caratterizzata in particolare dalla distribuzione di volantini in tutte le farmacie italiane (anche nella farmacie della nostra provincia) in cui sono riportati i numeri dei centri di aiuto per le donne vittime di violenza. Quest’ anno il progetto ha visto anche la collaborazione di Vodafone che ha creato un app dedicata, di supporto e di aiuto alle persone coinvolte.

FACEBOOK – Vi invitiamo inoltre a seguirci sulla pagina Facebook di Afant Arezzo.

Si chiede inoltre gentilmente di non rispondere alle newsletter, per qualsiasi comunicazione l’indirizzo email da utilizzare è info@afantarezzo.it o cell 3703613108.
Grazie per l’attenzione.
Afant Arezzo

Comments are closed.